AVVIATE LE RICHIESTE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

AVVIATE LE RICHIESTE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

In pochi giorni avviate dagli uffici di Confesercenti numerose richieste volte ad ottenere il contributo a fondo perduto a favore delle imprese e delle partite Iva colpite dalle conseguenze economiche del lockdown.

Il contributo a fondo perduto è volto a sostenere i soggetti esercenti attività d’impresa e di lavoro autonomo, titolari di partita IVA, con fatturato nell’ultimo periodo d’imposta inferiore a 5 milioni di euro.

Il contributo spetta se l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 è stato inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.

Per i soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019, il contributo spetta anche in assenza del requisito del calo di fatturato/corrispettivi.

L’ammontare del contributo è determinato in percentuale rispetto alla differenza riscontrata, come segue:

  • 20 per cento per i soggetti con ricavi o compensi non superiori a quattrocentomila euro nell’ultimo periodo d’imposta;
  • 15 per cento per i soggetti con ricavi o compensi superiori a quattrocentomila euro e fino a un milione di euro nell’ultimo periodo d’imposta;
  • 10 per cento per i soggetti con ricavi o compensi superiori a un milione di euro e fino a cinque milioni di euro nell’ultimo periodo d’imposta.

Per attivare il servizio di Comservizi finalizzato i soci possono rivolgersi a

Adelaide Salvioni, Responsabile Area Fiscale, al numero 035.4207343,

oppure inviando una mail a a.salvioni@conf.bg.it

Allegati

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI