Cedole librarie e liste adozionali, le vittorie del Sil

Cedole librarie e liste adozionali, le vittorie del Sil

Ecco gli ultimi obiettivi raggiunti dal SIL. 

LISTE ADOZIONALI

Le liste di adozione delle scuole sono da considerare un dato pubblico essenziale per il nostro lavoro. E come tale, ci siamo impegnati affinché quello che negli anni era diventato un costo occulto per le librerie (e comunque un impedimento per chi non necessitasse di una gestione informatizzata delle stesse) avesse a scomparire, ancor più in relazione ai modestissimi margini che la “scolastica” lascia alle librerie e cartolibrerie. L’Antitrust ha così obbligato il Governo a dichiarare open-data queste informazioni ed il MIUR a pubblicare un file grezzo di questi dati, realizzati dal personale delle scuole.

Con un ulteriore passo il SIL ha approntato un sistema che suddivide questo file ministeriale in province. Pertanto i nostri associati possono ricevere GRATUITAMENTE il file delle adozioni inviando semplicemente i dati della propria azienda e la scansione della Tessera Confesercenti 2017 alla mail sil@confesercenti.it oppure alla struttura provinciale.

Sempre via mail riceverete il file originario e i vari aggiornamenti che il MIUR renderà disponibili (si parla di due aggiornamenti  a settimana).

CIRCOLARE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE

Nelle scorse settimane abbiamo nuovamente inviato diverse segnalazioni di vendite libri nelle scuole ed anche di gestioni fantasiose delle cedole librarie per la scuola primaria. Le segnalazioni hanno raggiunto tutti i comuni della provincia ed anche l’ex Provveditorato.

Il provveditore ha prontamente inviato una nuova circolare a tutte le scuole della provincia ricordando che ““…nessun ruolo deve essere svolto dalle scuole nella questione che riguarda l’approvvigionamento di materiale librario”.

Il testo completo della circolare in questione è pubblicato sul nostro sito: www.confesercenti.bergamo.it.

Ricordiamo che al momento su tutte queste vicende l’Antitrust ha aperto ad inizio marzo un’indagine formale su tutta la scolastica, dietro presentazione di un nostro esposto e sotto lo stimolo dell’Antitrust della Comunità Europea che ha già trovato fondate le nostre osservazioni. Contiamo di aggiornarVi al piu’ presto.

FATTURAZIONE CEDOLE LIBRARIE

La ricognizione normativa dello scorso anno ha chiarito tra le altre cose che la fatturazione elettronica per ottenere il rimborso delle cedole non è richiesta. Questo a ragione del fatto che non si tratta di forniture alle pubbliche amministrazioni, ma semplicemente della distribuzione di un contributo pubblico a sostegno del diritto allo studio.

Abbiamo con apposita circolare informato della questione tutti i Comuni della Provincia, con opportuni allegati a supporto della ricostruzione.

Inoltre, a seguito dell’incontro al MIUR tenuto dal nostro Sindacato in data 11 maggio, nel quale tra le tante cose abbiamo segnalato come fosse necessario anticipare la fissazione dei prezzi di copertina ministeriali per i testi della primaria, il relativo Decreto Ministeriale è stato emesso in data 7 giugno 2017.

Pertanto, trovate in allegato (sotto) il fac-simile di una nota di rimborso da compilarsi e da consegnare ai comuni insieme alle cedole. Il modulo è già aggiornato con i prezzi in vigore per il nuovo anno scolastico.



Allegati

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI