Anva e Fiva: "Mercato di Trescore, si apre una nuova fase"

Anva e Fiva: "Mercato di Trescore, si apre una nuova fase"
In merito alla questione del mercato di Trescore Balneario Anva e Fiva desiderano fare chiarezza una volta per tutte, rivendicando una complessiva e sostanziale vittoria sul piano giuridico e soprattutto occupazionale. “La nostra azione ha garantito il posto di lavoro a tutti i commercianti ambulanti – sottolineano con forza i presidenti Giulio Zambelli e Mauro Dolci - , garantendo i diritti acquisiti delle aziende e obbligando il Comune ad allinearsi ai testi normativi vigenti. L’ultima sentenza del Tar di Brescia, infatti, non incide sul nocciolo della questione, perché nel frattempo la direttiva Bolkestein, che prevedeva il rinnovo delle licenze, è stata congelata.
Con la nuova amministrazione, con la quale il dialogo è certamente più costruttivo che in passato, non abbiamo perso tempo e ci siamo messi a disposizione per promuovere una riqualificazione e un rilancio del mercato. Entro la fine dell’anno, è previsto un censimento delle concessioni in essere, che si affiancherà a una valutazione dell’area e dell’offerta merceologica”
.
“La nostra intenzione – continuano - è restituire a Trescore un mercato di alta qualità, come impone la sua tradizione storica. Tutta la categoria appoggia la nostra azione, fermamente convinta che Anva e Fiva stiano andando nella direzione giusta. Ora, dopo anni di incertezza e inutili polemiche che hanno intaccato attività e investimenti, si apre finalmente una nuova fase fondata sulla fiducia e sulla collaborazione”.

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI