Buoni pasto, nuovi vantaggi fiscali

Buoni pasto, nuovi vantaggi fiscali

Viene modificata l’esenzione fiscale per i ticket restaurant (c.d. buoni pasto), mediante una revisione dell’articolo 51, comma 2, lettera c), Tuir, volta a incentivare il formato elettronico in luogo di quello cartaceo. In particolare, le prestazioni sostitutive delle somministrazioni di vitto (buoni pasto) sono esenti fino all’importo complessivo giornaliero di 4 euro, aumentato a 8 euro nel caso in cui le stesse siano rese in forma elettronica. Le indennità sostitutive delle somministrazioni di vitto corrisposte agli addetti ai cantieri edili, ad altre strutture lavorative a carattere temporaneo o a unità produttive ubicate in zone dove manchino strutture o servizi di ristorazione rimangono viceversa esenti fino all’importo complessivo giornaliero di 5,29 euro.

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI