Nasce il portale BergamoGreen: i prodotti tipici della filiera orobica si mettono in vetrina

Nasce il portale BergamoGreen: i prodotti tipici della filiera orobica si mettono in vetrina
L’attenzione alla sostenibilità di ciò che si produce, si consuma e si commercializza sta diventando sempre più importante in diversi contesti del vivere quotidiano. Per questo nasce il portale BergamoGreen (www.bergamogreen....), finanziato dalla Regione Lombardia e promosso dal Comune e dall’Università di Bergamo, che sarà una vetrina per le realtà bergamasche di produzione, distribuzione e consumo di prodotti alimentari sostenibili - locali, biologici, solidali, a filiera corta - e luogo di incontro tra produttori, negozianti e consumatori - sia cittadini che turisti - interessati al cibo genuino e sostenibile. Attualmente il progetto che sostiene BergamoGreen è coordinato dal Bio-distretto dell’Agricoltura Sociale di Bergamo e opera all’interno del Tavolo della Food Policy del Comune di Bergamo di cui fanno parte anche Camera di Commercio, Università degli Studi di Bergamo, Confesercenti, Parco dei Colli, Coldiretti, Confagricoltura, Slow Food, Mercato&Cittadinanza, Orto Botanico “Lorenzo Rota”, Aspan e InfoSOStenibile. La sfida è quella di censire e mettere in rete i diversi soggetti che si occupano di “cibo sostenibile” nel Comune di Bergamo. Per questo l’Università di Bergamo, in collaborazione con il Duc, Confesercenti e Ascom, sta mappando i negozi “green” di Bergamo per completare il portale e renderlo poi operativo a tutti gli effetti. Si chiede perciò agli esercenti di comunicare l’interesse all’iniziativa scrivendo al dott. Francesco Vittori (francesco.vittori...) che li ricontatterà per fornire maggiori informazioni sul progetto. Essendo una piattaforma digitale interattiva e multimediale, BergamoGreen offre a tutti gli utenti registrati la possibilità di presentare la propria attività a una platea di potenziali consumatori sempre più ampia. La piattaforma vuole favorire lo sviluppo delle relazioni tra consumatori, produttori ed esercenti. Pertanto si intende suscitare l’interesse per le varie attività sia nei cittadini di Bergamo, sia nei turisti, sempre più numerosi. La partecipazione al progetto è assolutamente gratuita. La piattaforma offrirà opportunità sia di tipo commerciale che di tipo relazionale molto importanti, sia per chi già si approvvigiona presso produttori locali, sia per chi ne avrebbe l’interesse ma non ha ancora raggiunto sufficienti contatti. Essendo un progetto sostenuto da diversi soggetti istituzionali impegnati nella costruzione di una strategia locale del cibo, sarà un trampolino di lancio per sostenere le numerose attività commerciali presenti nell’area urbana.

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI