LEGGE DI BILANCIO 2021. LE PRINCIPALI NOVITÀ FISCALI

LEGGE DI BILANCIO 2021. LE PRINCIPALI NOVITÀ FISCALI

Il 30 dicembre, il Senato ha approvato la Legge di bilancio 2021 (L. 178/2020), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 322 del 30.12.2020.
Di seguito, le principali novità previste in materia fiscale:

SOSPENSIONE VERSAMENTI CONTRIBUTI PROFESSIONISTI
Previsto un fondo per l'esonero dal versamento dei relativi contributi previdenziali.
Tale fondo consente l'esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali dovuti:

  •  dai lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni previdenziali INPS;
  •  dai professionisti iscritti agli Enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza (Casse Interprofessionali);

con un reddito complessivo 2019 non superiore a € 50.000 che hanno subito una riduzione del fatturato / corrispettivi 2020 non inferiore al 33% rispetto a quello del 2019. Le modalità per la concessione dell'esonero sono demandate ad un apposito Decreto.

IVA AGEVOLATA PIATTI PRONTI E ASPORTO
Con una norma di interpretazione autentica della nozione di preparazioni alimentari, è prevista l'applicazione dell'aliquota IVA ridotta del 10% alle cessioni di piatti pronti / pasti cotti, arrostiti, fritti o altrimenti preparati in vista:

  • del loro consumo immediato;
  •  della loro consegna a domicilio o dell'asporto

RIDUZIONE CAPITALE SOCIALE PER PERDITE
E’ stato disposto che per le perdite dell'esercizio in corso al 31.12.2020 non sono applicabili le disposizioni previste dal codice civile in materia di perdita del capitale sociale e riduzione dello stesso al di sotto del minimo legale. Pertanto:

1) è posticipato al quinto esercizio successivo (in luogo dell'esercizio successivo) e, quindi, al bilancio 2025 il termine entro il quale la perdita deve risultare diminuita a meno di 1/3.

2) l'assemblea può deliberare di rinviare tali decisioni alla chiusura del quinto esercizio successivo (2025).

Fino a tale non operano le cause di scioglimento della società per riduzione / perdita del capitale sociale.

INDENNITÀ STRAORDINARIA DI CONTINUITÀ REDDITUALE
E’ stata istituita in via sperimentale, per il triennio 2021-2023, l'indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa (ISCRO), riconosciuta per 6 mensilità a favore dei soggetti iscritti alla Gestione separata INPS esercenti attività di lavoro autonomo.

L'indennità è riconosciuta a favore dei suddetti soggetti che presentano i seguenti requisiti:

a) non sono titolari di trattamento pensionistico diretto e non sono assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie.;

b) non sono beneficiari di reddito di cittadinanza;

c) hanno prodotto un reddito di lavoro autonomo, nell'anno precedente la presentazione della domanda, inferiore al 50% della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei 3 anni precedenti l'anno precedente la presentazione della domanda;

d) hanno dichiarato nell'anno precedente alla presentazione della domanda un reddito non superiore a € 8.145;

e) sono in regola con la contribuzione previdenziale obbligatoria;

f) sono titolari di partita IVA attiva da almeno 4 anni alla data di presentazione della domanda, per l'attività che ha dato titolo all'iscrizione alla gestione previdenziale.

Le modalità per la concessione dell'indennità sono demandate ad un apposito Decreto.

SANZIONI MANCATA / ERRATA TRASMISSIONE CORRISPETTIVI
Prevista una sanzione pari al 90% dell'imposta corrispondente all'importo non memorizzato / trasmesso in caso di:

  •  mancata o non tempestiva memorizzazione / trasmissione;
  •  memorizzazione / trasmissione con dati incompleti o non veritieri.

La sanzione non può essere, in ogni caso, inferiore a € 500.

OMESSA INSTALLAZIONE DEGLI APPARECCHI
Prevista la sanzione da € 1.000 a € 4.000 per l'omessa installazione del registratore telematico.

PROROGA MORATORIA FINANZIAMENTI PMI
È confermata la proroga dal 31.1.2021 al 30.6.2021 per il rimborso dei mutui / altri finanziamenti a rimborso rateale,

Per le imprese che all'1.1.2021 risultano:

  •  già ammesse alla moratoria, la proroga opera automaticamente senza alcuna formalità, salvo rinuncia espressa da parte dell'impresa beneficiaria, da far pervenire al soggetto finanziatore entro il 31.1.2021;
  •  non ancora ammesse alla moratoria, possono farne richiesta, presentando

apposita comunicazione, entro il 31.1.2021.

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA
E’ prorogato dal 31.12.2020 al 31.12.2021 il termine entro il quale devono essere sostenute le spese relative agli interventi di riqualificazione energetica di cui all'art. 1, commi da 344 a 347, Finanziaria 2007 per poter fruire della detrazione del 65% - 50%. Il riconoscimento della detrazione per le spese sostenute nel 2021 è prorogato anche per gli interventi di acquisto e posa in opera di:

  •  schermature solari;
  •  micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;
  •  impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO / SISMA BONUS
E’ prorogato dal 31.12.2020 al 31.12.2021 il termine entro il quale devono essere sostenute le spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio – sisma bonus per fruire della detrazione di cui all'art. 16-bis, TUIR nella misura del 50%, sull'importo massimo di € 96.000.

"BONUS MOBILI"
E’ confermato anche per il 2021 il c.d. "bonus mobili". In particolare, la detrazione del 50% può essere fruita dai soggetti che nel 2021 sostengono spese per l'acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici di categoria A+ (A per i forni) finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati dall'1.1.2020.

La spesa massima agevolabile (pari a € 10.000 fino al 2020) è stata innalzata a € 16.000.

"BONUS FACCIATE"
E’ confermato anche per il 2021 il c.d. "bonus facciate", pari al 90% delle spese sostenute per interventi edilizi sulle strutture opache della facciata, su balconi / fregi / ornamenti, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero / restauro della facciata esterna degli edifici ubicati in zona A (centri storici) o B (totalmente o parzialmente edificate) di cui al DM n. 1444/68.

NUOVO "BONUS IDRICO"
È introdotto il nuovo "bonus idrico", a favore delle persone fisiche residenti in Italia, pari a € 1.000 per ciascun beneficiario, fino ad esaurimento del fondo stanziato a tal fine (€ 20 milioni), da utilizzare entro il 31.12.2021, per interventi di

  •  sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto;
  •  sostituzione di apparecchi di rubinetteria sanitaria / soffioni doccia / colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d'acqua; su edifici / parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari.

NUOVA DETRAZIONE DEL 110%
Prorogata fino al 30.06.2022 la detrazione spettante per gli interventi "trainanti" di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico.

BONUS VERDE
E’ disposta la proroga per il 2021 del c.d. "bonus verde", ossia della detrazione IRPEF del 36%, su una spesa massima di € 5.000 per unità immobiliare ad uso abitativo, fruibile dal proprietario / detentore dell'immobile sul quale sono effettuati interventi di:

  •  "sistemazione a verde" di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  •  realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

CREDITO D'IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI
Previsto un credito d’imposta in relazione all’acquisto di beni strumentali nuovi " generici ", in misura pari al 10% del costo d’acquisto. Il credito è utilizzabile in compensazione tramite mod. F24 in un’unica quota annuale dalle imprese con ricavi annui inferiori a 5 milioni.

 

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI