NESSUN LIMITE AL NUMERO DI PERSONE PER TAVOLO, ANCHE AL CHIUSO

NESSUN LIMITE AL NUMERO DI PERSONE PER TAVOLO, ANCHE AL CHIUSO

Dal 22 giugno 2021, in zona bianca viene meno il limite delle 6 persone sedute allo stesso tavolo, negli spazi al chiuso, in precedenza previsto con Ordinanza del Ministero della salute del 4 giugno 2021 (si ricorda che la limitazione già non riguardava più i tavoli all’aperto).

Per le attività di ristorazione restano invariate le seguenti disposizioni:

- disporre i tavoli in modo da assicurare almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio) e di almeno 1 metro di separazione negli ambienti all’aperto (giardini, terrazze, plateatici, dehors), ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Tali distanze possono essere ridotte solo con barriere fisiche di separazione, avendo cura che le stesse non ostacolino il ricambio d’aria;

- far indossare ai clienti la mascherina a protezione delle vie respiratorie in ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo;

- favorire la consultazione online del menu tramite soluzioni digitali, oppure predisporre menu in stampa plastificata, e quindi disinfettabile dopo l’uso, oppure cartacei a perdere;

- al termine di ogni servizio al tavolo, assicurare pulizia e disinfezione delle superfici.

 

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI