Sgravi fiscali ai negozi di vicinato, Zogno dà il buon esempio

Sgravi fiscali ai negozi di vicinato, Zogno dà il buon esempio

In controtendenza con i continui aumenti di imposte e balzelli, il Comune di Zogno ha deliberato un pacchetto di agevolazioni fiscali per sostenere i negozi di vicinato. Un intervento che, come sottolineato dal sindaco Giuliano Ghisalberti, “intende tutelare il valore delle attività commerciali, importanti sia per i riflessi economici e occupazionali, sia per la loro valenza sociale”.
La decisione è stata particolarmente apprezzata da Confesercenti. “E’ un segno di grande sensibilità verso chi porta avanti l’attività nonostante la concorrenza sempre più aggressiva della grande distribuzione – sottolinea Giulio Zambelli, vicepresidente di Confesercenti Bergamo – I piccoli negozi costituiscono un servizio indispensabile e un presidio sociale, specie nei piccoli centri, di grande aiuto anche per le fasce deboli della popolazione, spesso impossibilitate a compiere lunghi spostamenti. Poter fare la spesa e acquistare altri beni essenziali sotto casa è una conquista che va conservata. Per questo è particolarmente apprezzabile lo sforzo prodotto dal Comune di Zogno, cui vanno i nostri ringraziamenti a nome di tutti i pubblici esercenti. Si tratta di un esempio che anche altre amministrazioni potrebbero e dovrebbero seguire”.
Zambelli, in qualità di presidente dei venditori ambulanti iscritti all’Anva, coglie l’occasione per rivolgere un ulteriore invito al Comune: “Sarebbe opportuno portare la corrente elettrica ai banchi alimentari del mercato settimanale: anche questo sarebbe un importante intervento di sostegno nei confronti del piccolo commercio. Confidiamo nella grande sensibilità già dimostrata dall’amministrazione”.



Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI